Newsletter

Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli e sulle nostre attività?

Iscriviti alla nostra Newsletter

L'editoriale

barra1

 

C. A. Rinolfi: 

La grande riabilitazione da Covid 19

 

Green Economy

barra1

 

franca castellini_2F. Castellini Bendoni: 

Un nuovo alfabeto per la scuola

 

Nutrizione e omotossicologia

barra1

 

D. Mainardi: 

Disbiosi intestinale: probiotici e prebiotici

Quando il TED va in cucina

 La rivoluzione del web sapere –  Paola Rinolfi

Daphe KollerOrmai si sa, dalla prova del cuoco della rassicurante e paffuta Antonella Clerici, alter ego  della “buona massaia Italiana”, alle seguitissime competizioni mediatiche giudicate da pluristellati e arcigni chef dall’espressività di una cotoletta impanata, ai mille corsi per imparare a cucinare in compagnia e ai film futuribili che risolvono il problema dell’alimentazione fornendo a tutti macabre pastigline di soylent green. Il worldwide sembra essere impazzito e s’è scatenato in un’incredibile rincorsa al chi  s’accaparra, cucina e trasforma il nostro cibo. Una sorta di ansia collettiva, un disagio non ben identificato che nel mondo sviluppato è, o quanto meno sta diventando, sempre più una big issue. È come se fossimo tutti parte di una noosfera nella quale si incomincia a percepire che la nostra sopravvivenza dipende da quanto saremo in grado di utilizzare e processare le nostre risorse ma soprattutto ottimizzarle. Ma chi o cosa è TED? E soprattutto cosa c’entra? Andiamo con ordine. Per chi già non lo sapesse si tratta di un’associazione noprofit che ha fatto suo il mantra della condivisione di idee brillanti fin dal lontano 1984, organizzando inizialmente una conferenza che metteva insieme il mondo della Tecnologia dell’Intrattenimento (Entrateinement) e del Design per l’appunto e mettendola on line. (www.ted.com). Ad oggi, naturalmente, si sono aggiunti relatori di spessore in moltissimi altri campi di interesse tra cui certo non poteva mancare l’alimentazione. Max 10 minuti suppergiù di video intervista per esporre la propria idea al mondo è quanto basta perché questa possa essere discussa in ogni parte del pianeta. È proprio grazie a Ted che facciamo la conoscenza della pasionaria Daphe Koller, che qui presenta il suo https://www.coursera.org/una piattaforma per corsi universitari gratuiti direttamente dalle migliori università del mondo. Ecco che il know how della dieta dei paesi scandinavi passa al ragazzo di una sperduta località indiana e le migliori scoperte in campo agroalimentare messicane vengono messe a disposizione grazie a una semplice connessione. Veri e propri corsi universitari dove ti insegnano a cucinare, e molto altro naturalmente. La verità è che il potenziale dello strumento che abbiamo tra le mani è esplosivo sotto ogni punto di vista. Abbiamo visto già come sia in grado di rovesciare governi, oggi si tratta di apportare cambiamenti significativi nel modo di percepirci parte integrante e integrata di un tutt’uno. Chissà se basterà condividere per farcela…

Paola Rinolfi

Commenta

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.