Newsletter

Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli e sulle nostre attività?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Green Economy

barra1

 

franca castellini_2F. Castellini Bendoni: 

Un nuovo alfabeto per la scuola

 

Nutrizione e omotossicologia

barra1

 

D. Mainardi: 

Acqua minerale: molto più di un semplice dissetante

Utopia - Wisława Szymborska

 

 

 

 

 

 

UTOPIA

Isola dove tutto si chiarisce.

Qui ci si può fondare su prove. 

L’unica strada è quella d’accesso.

Gli arbusti si piegano sotto le risposte.

Qui cresce l’albero della Giusta Ipotesi 

con rami districati da sempre. 

Di abbagliante linearità è l’albero del Senno 

presso la fonte detta Ah Dunque È Così.

 Più ti addentri nel bosco, più si allarga la Valle dell’Evidenza.

 Se sorge un dubbio, il vento lo disperde.

 L’eco prende la parola senza che la si desti 

e chiarisce volenterosa i misteri dei mondi.

 A destra una grotta in cui giace il senso.

A sinistra il lago della Profonda Convinzione.

Dal fondo si stacca la Verità e viene lieve a galla. 

Domina sulla valle la Certezza Incrollabile.

Dalla sua cima si spazia sull’Essenza delle Cose.

Malgrado le sue attrattive l’isola è deserta, 

e le tenui orme visibili sulle rive 

sono tutte dirette verso il mare.

Come se da qui si andasse solo via, 

immergendosi irrevocabilmente nell’abisso. 

Nella vita inconcepibile.

 

Wisława Szymborska (1923-2012)

 da “Grande numero” (1976)

Gazzetta Filosofica

Commenta

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.