Newsletter

Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli e sulle nostre attività?

Iscriviti alla nostra Newsletter

L'editoriale

barra1

 

C. A. Rinolfi: 

La miniera sotto i piedi di Milano

 

Green Economy

barra1

 

franca castellini_2F. Castellini Bendoni: 

L'acqua va in città - Il caso di New York

 

Biotecnologia e Nutraceutica

barra1

 

A. Viglia: 

Acqua: questa sconosciuta

 

Nutrizione e omotossicologia

barra1

 

D. Mainardi: 

L'acqua "vegetale" e il Piatto della Salute

Il quinto mondo

“Varietà di consumi e sviluppo economico”

Profilo sintetico:

Il quinto mondo è formato da 47 Paesi, appartenenti a tutti i continenti, ad eccezione dell’Africa.
Può essere considerato una sorta di mondo globalizzato, che raggruppa, sostanzialmente, gli Stati caratterizzati dal maggiore sviluppo socio – economico.
E’ il mondo più popoloso, grazie, soprattutto, all’apporto della Cina, che, da sola, rappresenta la metà circa del totale della popolazione; è peraltro il raggruppamento in cui la crescita demografica è stata la più bassa in assoluto.
L’apporto calorico medio è elevatissimo, con i maggiori livelli riscontrati in Austria, Belgio e USA.
Grano, zucchero e latte sono i tre alimenti che contribuiscono maggiormente alla composizione dell’apporto calorico totale
In generale nel quinto mondo l’apporto calorico proveniente dagli alimenti considerati nell’analisi è superiore, anche decisamente, rispetto a quello degli altri raggruppamenti.
Per alcuni di essi (latte, carne suina, carne bovina, burro, uova, grassi, birra e vino) le differenze sono particolarmente significative.
Gli indicatori socio – economici presentano i valori più elevati, come prevedibile.

Per quanto concerne gli indicatori sanitari, il dato più significativo è probabilmente quello sul rischio cumulato di cancro, che nel quinto mondo raggiunge i livelli più elevati.

Più alti rispetto al dato medio, ma non in assoluto, i valori degli indicatori relativi a obesità, colesterolemia e glicemia, su cui peraltro bisogna anche considerare quanto possa incidere la diversa efficienza dei sistemi sanitari nazionali.
Tra gli indicatori ambientali, sono da rilevare l’elevato livello delle emissioni di Co2, ma anche di biodiversità agroalimentare.
Basso il dato riferito alle precipitazioni medie annue, al contributo dell’agricoltura al PIL e al numero degli addetti al settore agricolo per unità di superficie di terreno coltivato.
Significative le risorse idriche disponibili pro capite ed elevatissima, anche rispetto al dato medio, la produzione di mais e di olio di palma a fini non alimentari.
I Paesi a maggior produzione di mais a fini non alimentari sono gli USA  e la Cina, mentre la stessa Cina, la Germania e gli USA sono, nell’ordine, i Paesi maggiori produttori di olio di palma a fini non alimentari.
Quest’ultimo tipo di produzione è aumentato, negli ultimi trent’anni, nel quinto mondo, del 1.760%.
Gli scarti alimentari in fase di raccolta, stoccaggio e trasporto incidono solo per il 5,9% del totale della fornitura alimentare, sebbene molto più importante, per questo mondo, debbano considerarsi gli scarti prodotti dal consumo individuale, “incorporati”  nella quota di apporto calorico complessivo. 

Nutrizione nei Paesi del mondo

Il quadrante di controllo del profilo alimentare: video

 Mondo5_grafico-alimenti1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il quadrante di controllo del profilo socio economico ambientale

mondo5

 

 

 

 

 

 

 

PaeseIndice di Biodiversità AgroalimentareIndice di Biodiversità AlimentareIndice di Biodiversità Generale (GEF)Articoli,,,,,,,,,,,,
Argentina59,7469,4317,72
Australia67,4681,1487,6912
Austria58,8278,0200,33
Belgio41,8173,9300,01
Bielorussia40,8669,1400,03
Bulgaria63,1170,5000,81
Canada52,1081,9221,511
Cile56,5363,7315,321
Cina91,7983,8666,611234567
Cipro58,0471,8000,45
Corea del Sud50,6479,4301,72
Croazia54,6761,9900,62
Danimarca37,6075,2500,161
Estonia34,4568,3200,06
Finlandia34,2969,6200,17
Francia67,7579,2405,301234567
Germania51,8079,0300,6412
Giappone56,8785,6635,961
Grecia72,3871,5502,80
Irlanda28,6074,0400,55
Islanda06,3673,0800,70
Israele65,1771,1900,81
Italia70,3375,2203,85123456
Lettonia40,3273,4600,04
Lituania48,5167,1900,03
Lussemburgo30,3371,9200,00
Macedonia56,7768,3700,20
Malta37,6175,2200,03
Norvegia31,8274,1201,31
Nuova Zelanda55,1881,8220,23
Paesi Bassi46,1559,8800,171
Polonia56,9169,3900,53
Portogallo57,6876,0505,52
Regno Unito39,0680,0503,55123
Repubblica Ceca51,8669,8100,11
Repubblica Slovacca59,2073,9300,13
Romania57,0264,2100,65
Russia59,0764,8934,131
Serbia46,5262,2700,24
Slovenia50,1078,1300,17
Spagna75,7577,6406,84123
Svezia33,6176,3000,30
Svizzera51,6378,9500,23
Ucraina64,9663,1500,47
Ungheria64,4067,8800,16
Uruguay42,3968,4501,25
USA72,4680,2694,221234